Residenze Artistiche

2016

Le residenze del 2016 presso La MaMa Umbria International hanno visto la nascita di opere coinvolgenti come ‘L’Anatra, la Morte e il Tulipano’ della Capra Ballerina Puppet Theatre e ‘Strange Games’ della Compagnia Teatrale ‘Olshansky Art De La Joiе’. Questi spazi hanno dato vita a collaborazioni artistiche uniche, arricchendo il panorama creativo interregionale con talenti come Laura Bartolomei.

Residenza: Progetto di residenza artistica interregionale presso La MaMa Umbria International, con un periodo di lavoro dal 14 al 22 dicembre 2017. Precedenti fasi di residenza presso Nostos Teatro di Aversa (CE) e Teatro ELF di Milano.

Date:

  • 18 e 19 dicembre 2017, ore 21:00
  • 20 dicembre 2017, ore 17:00
    Luogo: Cantiere Oberdan

Compagnia Teatrale: Olshansky Art De La Joiе

Crediti:

  • Scritto e diretto da: Vladimir Olshansky
  • Attori: Vladimir Olshansky, Carlo Decio, Yury Olshansky
  • Scenografie: Simon Pastukh (USA), Boris Petrushansky (Russia, Francia)
  • Effetti speciali ed olografie: Johan Melin (Svezia)
  • Disegno Luci: Ignazio Abbatepaolo, Paolo Baroni
  • Marionette: Natalya Lazareva (Russia), Paolo Baroni (Italia)

Sinossi:

“Strange Games” è una commedia metafisica che unisce diverse forme artistiche teatrali e performative. Attraverso il linguaggio della poesia e del sogno, senza bisogno di parole, il lavoro esplora varie sfaccettature dell’esistenza umana, offrendo momenti di surrealtà, umorismo e riflessione filosofica. Gli strumenti utilizzati includono il teatro d’attore, il mimo, le marionette, la danza, la musica e gli effetti multimediali. Lo spettacolo si conclude con brillanti improvvisazioni che coinvolgono attivamente il pubblico, trasformando l’esperienza teatrale in un momento interattivo e coinvolgente.

La Compagnia:

La compagnia teatrale “Olshansky Art De La Joiе” è stata fondata dai fratelli Vladimir e Yury Olshansky nel 2014 a Parigi, con l’obiettivo di sviluppare un teatro che celebri l’amore, la gioia e la vita.

Riepilogo:

“Strange Games” è una produzione teatrale innovativa che combina tradizione e modernità, portando il pubblico in un viaggio attraverso le emozioni e le sfide dell’esistenza umana. Con un cast internazionale e una visione unica del teatro contemporaneo, lo spettacolo promette di offrire un’esperienza indimenticabile per tutti gli spettatori.

Residenza: Progetto di residenza artistica interregionale presso La MaMa Umbria International nel 2015/2016.

Compagnia: La Capra Ballerina Puppet Theatre

Crediti:

  • Adattato da: Laura Bartolomei e Micaela Mica Bechini
  • Musica: Sebastian Quiroga Chand
  • Video: Micaela Mica Bechini
  • Regia e Interpretazione: Laura Bartolomei

Sinossi:

“L’Anatra, la Morte e il Tulipano” è tratto dall’omonimo libro scritto e illustrato da Wolf Erlbruch. La storia segue l’incontro tra un’anatra e la Morte, che si rivela come un’entità gentile e compassionevole. La narrazione, arricchita da varie forme artistiche, incluso il teatro di figura, il teatro fisico, la musica e le videoproiezioni, offre al pubblico una visione inusuale e accattivante della morte, spesso considerata un tabù. Attraverso l’umorismo e la poesia, lo spettacolo affronta temi profondi e universali, adattandosi anche a un pubblico di bambini.

La Compagnia:

La Capra Ballerina Puppet Theatre è stata fondata da Laura Bartolomei, un’artista multidisciplinare con una formazione in danza e teatro. La compagnia si impegna a esplorare nuove forme di espressione teatrale, specialmente nel campo del teatro di figura. Attraverso collaborazioni con artisti di diverse discipline, La Capra Ballerina ha presentato i suoi spettacoli in tutto il mondo, promuovendo un dialogo creativo e innovativo.

Riepilogo:

“L’Anatra, la Morte e il Tulipano” offre uno sguardo originale e poetico sulla morte, combinando varie forme artistiche per creare un’esperienza teatrale coinvolgente e significativa. Con una regia sensibile e una narrazione che mescola umorismo e riflessione filosofica, lo spettacolo si rivolge a un pubblico di tutte le età, invitandoli a esplorare un tema spesso considerato tabù in modo accessibile e stimolante.

Tutti gli anni delle Residenze

Non perderti le Residenze svolte negli altri anni!