Residenze Artistiche

2011-2012-2013

Un viaggio nel mondo dell’arte teatrale attraverso i workshop speciali dei anni 2011-2012-2013 presso La MaMa Umbria International. Dalla creatività della Compagnia Cricot 2 di Tadeusz Kantor passando per l’esplorazione dello spazio scenico con Jean Guy Lecat e l’immersione nel processo creativo di Stephan Koplowitz e John King. Questi workshop hanno offerto agli artisti un’opportunità unica di crescita e sperimentazione, arricchendo il panorama artistico internazionale con nuove prospettive e conoscenze.

Residenza Artistica: Dal 13 al 26 giugno 2011 Presso la MaMa Umbria International

Compagnia:

  • Cricot 2

Diretto da:

TERESA ed ANDRZEJ WELMINSKI (PL), membri della Compagnia Cricot 2 di Tadeusz Kantor

Collaborazioni:

Il laboratorio è stato reso possibile grazie alla collaborazione con la Anna Mahler International Association e David Gothard.

Descrizione:

Si tratta di un laboratorio pratico sulla creazione teatrale, che culminerà con una presentazione pubblica finale inserita nel programma della manifestazione SPOLETO FRINGE, evento speciale del Festival dei 2 Mondi di Spoleto.

Il laboratorio mira a fornire informazioni pratiche e teoriche sulla storia del Teatro Cricot-2 e sulle idee teatrali sviluppate da Tadeusz Kantor con la compagnia. Verranno affrontati concetti chiave come ‘la realtà nel suo livello più basso’, ‘cliché della memoria’, ‘manichini’ e l’idea del ‘viaggio’. Durante le sessioni pratiche, verranno ricreate scene di studio e applicate metodologie di lavoro per avviare il processo di creazione di una performance. Saranno esplorate idee relative all’uso di diversi spazi teatrali, all’utilizzo degli oggetti, al significato dei costumi e alla funzione del testo.

La Compagnia:

Cricot 2 era una compagnia teatrale sperimentale polacca fondata nel 1955 da Tadeusz Kantor. È nota soprattutto per la sua produzione più celebre, “La classe morta” del 1975, che ha introdotto un nuovo formato teatrale inventato da Kantor. Dopo la morte di Kantor nel 1990, la compagnia ha cessato le attività. Andrzej e Teresa Welminksi ne furono membri.

Biografie degli artisti:

  • Andrzej Welminksi: Nato a Cracovia nel 1952, ha studiato Arti Grafiche presso L’Accademia delle Belle Arti di Cracovia. È entrato a far parte del Teatro Cricot nel 1973 e ha preso parte a tutte le attività e gli spettacoli della compagnia fino alla morte di Tadeusz Kantor nel 1990. Da allora ha continuato l’attività di insegnamento e creazione teatrale in tutto il mondo.
  • Teresa Welminksi: Nata a Cracovia nel 1954, ha studiato medicina al Collegium Medicum di Cracovia. Si è unita al Teatro Cricot nel 1975 e ha partecipato attivamente a tutte le attività della compagnia. Dopo la morte di Kantor, ha continuato a contribuire allo sviluppo e al mantenimento del lavoro della compagnia attraverso attività di insegnamento e creazione.

Residenza Teatrale: 19 – 30 Giugno 2012 presso La MaMa Umbria International, Cantiere Oberdan.

Regia e Direzione:

  • Stephan Koplowitz
  • John King

Date:

19 – 30 Giugno 2012

Descrizione:

Una residenza di dieci giorni focalizzata sulla performance site-specific, guidata dal veterano artista site-specific Stephan Koplowitz e dal rinomato compositore John King. La residenza si è svolta nella villa La Mama/Umbria e nella città di Spoleto, fungendo da laboratorio vivente per l’esplorazione e la creazione. I partecipanti si sono immersi nel processo e nelle strategie di creazione di opere site-specific, utilizzando strumenti e tecniche creative per esplorare diversi concetti e modalità di creazione, collaborazione e performance site-specific. L’ambiente unico, la storia e la bellezza naturale della regione hanno ispirato e informato il processo creativo.

Sinossi:

Durante la residenza, i partecipanti hanno lavorato con Stephan Koplowitz e John King per esplorare concetti come la specificità del sito, la relazione tra corpo e ambiente, e le modalità di creazione collaborativa in preparazione per una performance finale nei siti di Spoleto.

Riepilogo Finale:

La residenza culminava in una performance pubblica di un’opera site-specific creata sotto la direzione di Koplowitz e King.

Residenza Artistica: Dal 8 al 10 Giugno 2012 Presso La MaMa Umbria International

Docente:

  • Jean Guy Lecat

Descrizione:

Un laboratorio dedicato all’uso dello spazio rivolto a un gruppo misto di attori, registi e scenografi. Guidato dallo scenografo Jean Guy LeCat, noto per la sua lunga carriera internazionale e le collaborazioni con importanti registi come Peter Brook, il workshop esplora il design dello spazio e della scena. I partecipanti avranno l’opportunità di esplorare diverse proprietà fisiche dei teatri e degli spazi nella città di Spoleto, analizzandone i limiti e le potenzialità per la rappresentazione. Attraverso esercitazioni pratiche e la collaborazione in gruppi, i partecipanti trasformeranno lo spazio di lavoro in un luogo adatto per una possibile messa in scena, utilizzando materiali come legno, carta, disegni, foto o video.

Jean Guy Lecat:

Jean-Guy Lecat è un rinomato scenografo e consulente di architettura teatrale, noto per il suo lungo periodo di collaborazione con Peter Brook al Théâtre des Bouffes du Nord. Ha oltre 40 anni di esperienza nel trasformare spazi dismessi in luoghi adatti alle performance teatrali. Lecat è riconosciuto a livello internazionale per la sua vasta conoscenza della scenografia, della storia del design e dell’importanza dell’acustica nei teatri. È considerato un leader nel campo del teatro e del design grazie alla sua innovazione e alla sua capacità di creare spazi teatrali unici e funzionali.

Riepilogo:

Il laboratorio “The Open Space” di Jean Guy Lecat ha consentito ad attori, registi e scenografi di esplorare il design dello spazio e della scena, trasformando il luogo di lavoro in un potenziale palcoscenico attraverso esercitazioni pratiche e collaborazione di gruppo.

Tutti gli anni delle Residenze

Non perderti le Residenze svolte negli altri anni!