International Playwright Retreat 2014

01/08/2014-10/08/2014

Artist-in-Residence 2015: CATHERINE FILLOUX

Playwright Retreat 2014

La drammaturga e librettista Catherine Filloux ha guidato il Ritiro Internazionale per Drammaturghi presso La MaMa come un workshop contemplativo e orientato alla comunità. Il ritiro consisteva in sessioni di scrittura libera in ambienti cittadini e naturali, esercizi generativi e lettura ad alta voce del materiale con feedback di gruppo. Catherine ha lavorato con i partecipanti su progetti che erano cruciali per loro, incoraggiandoli a esplorare il tema sia come un antropologo in un viaggio di ricerca e indagine, sia come un artista con la convinzione che l’immaginazione permetta al lavoro di librarsi in luoghi sconosciuti. I drammaturghi potevano concentrarsi su un singolo progetto o sperimentare con varie storie, nonché lavorare su progetti con diversi generi e stili. Il workshop si concludeva con letture informali in corso d’opera per la comunità di La MaMa in Umbria. Il gruppo stesso plasmava un programma di workshop che soddisfaceva le sue esigenze specifiche, e Filloux si impegnava anche in incontri individuali. Catherine dava il benvenuto anche agli scrittori di lingua francese al workshop.

Catherine ispirava gli scrittori a superare i confini – tra nazioni, culture, le nostre preconcettioni sull’arte e l’attivismo politico. Come artista-attivista, guidava un crescente campo di creatori teatrali dedicati a portare questioni contemporanee in netta contrapposizione con criteri estetici. Con entusiasmo per la narrazione, Catherine guidava i partecipanti a trovare la propria voce in modo personale e attivo, massimizzandone il potenziale teatrale. Incitava i partecipanti ad affrontare le storie con uno sguardo ampio, nonché a trovare il centro nella vita dei singoli personaggi. Esperta in molteplici linguaggi teatrali, Catherine supportava i partecipanti nel cercare e scoprire espressioni che coinvolgessero lo spettatore su più livelli.

In un ambiente inclusivo, Catherine creava relazioni e collaborazioni durature, aiutando gli scrittori a realizzare il loro talento come drammaturghi. Catherine rafforzava il suo lavoro con l’intensità di uno studioso serio e il cuore di un drammaturgo appassionato. Il risultato finale era un corpus di opere che informava e provocava la mente, confermava la nostra umanità e ci univa tutti in una ricerca per migliorare le nostre comunità e il nostro mondo. Era motivata da una missione sottostante di risorgere e confrontarsi con le domande umane profonde, provocatorie e disturbanti.

International Playwright Retreat 2014

01/08/2014-10/08/2014

Artist-in-Residence 2015: CATHERINE FILLOUX

Playwright Retreat 2014

La drammaturga e librettista Catherine Filloux ha guidato il Ritiro Internazionale per Drammaturghi presso La MaMa come un workshop contemplativo e orientato alla comunità. Il ritiro consisteva in sessioni di scrittura libera in ambienti cittadini e naturali, esercizi generativi e lettura ad alta voce del materiale con feedback di gruppo. Catherine ha lavorato con i partecipanti su progetti che erano cruciali per loro, incoraggiandoli a esplorare il tema sia come un antropologo in un viaggio di ricerca e indagine, sia come un artista con la convinzione che l’immaginazione permetta al lavoro di librarsi in luoghi sconosciuti. I drammaturghi potevano concentrarsi su un singolo progetto o sperimentare con varie storie, nonché lavorare su progetti con diversi generi e stili. Il workshop si concludeva con letture informali in corso d’opera per la comunità di La MaMa in Umbria. Il gruppo stesso plasmava un programma di workshop che soddisfaceva le sue esigenze specifiche, e Filloux si impegnava anche in incontri individuali. Catherine dava il benvenuto anche agli scrittori di lingua francese al workshop.

Catherine ispirava gli scrittori a superare i confini – tra nazioni, culture, le nostre preconcettioni sull’arte e l’attivismo politico. Come artista-attivista, guidava un crescente campo di creatori teatrali dedicati a portare questioni contemporanee in netta contrapposizione con criteri estetici. Con entusiasmo per la narrazione, Catherine guidava i partecipanti a trovare la propria voce in modo personale e attivo, massimizzandone il potenziale teatrale. Incitava i partecipanti ad affrontare le storie con uno sguardo ampio, nonché a trovare il centro nella vita dei singoli personaggi. Esperta in molteplici linguaggi teatrali, Catherine supportava i partecipanti nel cercare e scoprire espressioni che coinvolgessero lo spettatore su più livelli.

In un ambiente inclusivo, Catherine creava relazioni e collaborazioni durature, aiutando gli scrittori a realizzare il loro talento come drammaturghi. Catherine rafforzava il suo lavoro con l’intensità di uno studioso serio e il cuore di un drammaturgo appassionato. Il risultato finale era un corpus di opere che informava e provocava la mente, confermava la nostra umanità e ci univa tutti in una ricerca per migliorare le nostre comunità e il nostro mondo. Era motivata da una missione sottostante di risorgere e confrontarsi con le domande umane profonde, provocatorie e disturbanti.

Correlati

Esplora tutte le attività collegate!