Connessioni Globali nel Panorama Culturale

La MaMa Umbria International nel tempo ha creato un solido intreccio di relazioni con oltre 60 tra associazioni culturali, collaborazioni istituzionali, scuole d’arte, compagnie teatrali o di danza e teatri, che insieme costituiscono una rete dinamica e vibrante. Questa è una panoramica dei principali legami di ”La MaMa Umbria International” nel mondo, che abbracciano una varietà di istituzioni, organizzazioni culturali di fama mondiale.

La MaMa E.T.C.

La Mama Experimental Theatre Club è un’iconica istituzione nel panorama teatrale, fondata a New York nel 1961 da Ellen Stewart, ed è celebre per essere un incubatore di talenti e sperimentazione artistica nel mondo della performance. La Mama E.T.C. ha ospitato e supportato una vasta gamma di produzioni teatrali, spaziando dalle opere tradizionali alle performance più innovative e avanguardistiche. La sua storia è caratterizzata da una dedizione alla diversità culturale, alla libertà espressiva e al sostegno degli artisti emergenti. La MaMa Umbria International e La MaMa E.T.C. sono strettamente legate, entrambe facenti parte della stessa famiglia artistica.

Culture Hub

CultureHub è una Community globale che unisce arte e tecnologia, nata dalla collaborazione tra La MaMa e il Seoul institute of the arts. Queste due istituzioni pionieristiche hanno voluto esplorare come Internet e le tecnologie digitali potessero favorire uno scambio internazionale più sostenibile, e stimolare la creatività.

Fondata nel 2009, CultureHub si è espansa, costruendo una rete globale con studi a New York, Los Angeles, Corea, Indonesia e Italia, offrendo spazi connessi dove gli artisti possono esplorare criticamente il rapporto in continua evoluzione con la tecnologia. Attraverso residenze, produzioni live e programmi educativi, CultureHub promuove il lavoro di artisti che sperimentano con le tecnologie emergenti nuove forme artistiche.

Seoul Institute Of The Arts

Il Seoul Institute of the Arts è un’importante istituzione educativa specializzata nelle arti, situata ad Ansan, nella provincia di Gyeonggi, in Corea del Sud. La scuola ha formato numerosi laureati che lavorano attivamente nel campo delle arti sia in Corea che a livello internazionale.

L’Istituto continua ad essere un pioniere nella globalizzazione delle arti coreane e nella creazione di nuove forme artistiche e si è prefissato come obiettivo favorire il superamento della decadenza culturale Coreana causata dal periodo coloniale giapponese e dalla guerra Coreana, e per formare artisti professionisti che stabiliscano e ravvivino il cinema nazionale.

C.U.R.A.

C.U.R.A. è un progetto che si propone di promuovere la crescita delle identità creative e delle nuove progettualità nel contesto contemporaneo attraverso pratiche innovative. Si articola in residenze multidisciplinari, percorsi di incubazione e accompagnamento drammaturgico di nuove idee, con particolare attenzione alle intersezioni con le nuove tecnologie. Offre workshop, call per nuove produzioni, azioni di scouting e processi creativi nello spazio pubblico. Promuove la cooperazione internazionale per favorire l’internazionalizzazione dei progetti artistici, con un focus sui giovani artisti. L’obiettivo è creare un sistema umbro riconoscibile, basato sulla cooperazione tra le organizzazioni aderenti e il moltiplicarsi del patrimonio collettivo di competenze e risorse.

Italy ITI Centre

ITI-Itlay Centre È il Centro italiano dell’International Theatre Institute – ITI UNESCO, responsabile delle celebrazioni della Giornata Mondiale del Teatro (27 marzo) e della Danza (29 aprile) in Italia; promuove i valori espressi nella carta dell’UNESCO. Tra le finalità del Centro vi sono l’internazionalizzazione della scena, la realizzazione di progetti di ricerca, scambio, coproduzione, con la costituzione di partenariati nazionali ed internazionali. Presieduto da Fabio Tolledi (Direttore Artistico di Astràgali Teatro, Vicepresidente dell’ITI per l’Europa e Segretario del Theatre in Conflict Zones Network), l’ITI Italia vede come soci Teatro Vascello (Roma), Accademia Amiata Mutamenti (Grosseto), Aenigma – Associazione Culturale Cittadina Universitaria (Urbino), Astràgali Teatro (Lecce), La MaMa Umbria International (Spoleto), Mana Chuma Teatro (Reggio Calabria) insieme a sociologi, filosofi, esperti in management e comunicazione culturale.

Spoleto Art Network

Lo “Spoleto Art Network” è un’iniziativa che mira a creare un punto di incontro e collaborazione tra individui e istituzioni interessate alla vita culturale e artistica di Spoleto, una città in Italia. L’obiettivo principale è quello di promuovere e facilitare la diffusione delle attività culturali e artistiche nella città attraverso una rete di collaborazione e condivisione di risorse. Il network offre un calendario degli eventi culturali e artistici a Spoleto, consentendo al pubblico di conoscere le attività in corso e di partecipare alle diverse iniziative proposte. Inoltre, si propone di favorire la crescita e lo sviluppo della scena culturale locale, incoraggiando la partecipazione e il coinvolgimento della comunità.

Festival Dei Due Mondi

Il “Festival dei Due Mondi” di Spoleto, diretto da Monique Veaute, rappresenta un punto di incontro essenziale tra la città e artisti di tutto il mondo. Questo festival attrae e accoglie creativi con la loro ricchezza di immaginazione, etica, speranza e desiderio di trasformazione. Il Festival funge da vetrina per grandi artisti, offrendo un laboratorio dove nascono idee, sinergie, collaborazioni e progetti artistici. È un palcoscenico per giovani talenti, proposte originali e nuove forme espressive. Il Festival dei Due Mondi è un invito a unirsi a questa celebrazione della cultura e dell’arte, aspettandovi con entusiasmo a Spoleto67.

La MaMa E.T.C.

La Mama Experimental Theatre Club è un’iconica istituzione nel panorama teatrale, fondata a New York nel 1961 da Ellen Stewart, ed è celebre per essere un incubatore di talenti e sperimentazione artistica nel mondo della performance. La Mama E.T.C. ha ospitato e supportato una vasta gamma di produzioni teatrali, spaziando dalle opere tradizionali alle performance più innovative e avanguardistiche. La sua storia è caratterizzata da una dedizione alla diversità culturale, alla libertà espressiva e al sostegno degli artisti emergenti. La MaMa Umbria International e La MaMa E.T.C. sono strettamente legate, entrambe facenti parte della stessa famiglia artistica.

Culture Hub

CultureHub è una Community globale che unisce arte e tecnologia, nata dalla collaborazione tra La MaMa e il Seoul institute of the arts. Queste due istituzioni pionieristiche hanno voluto esplorare come Internet e le tecnologie digitali potessero favorire uno scambio internazionale più sostenibile, e stimolare la creatività.

Fondata nel 2009, CultureHub si è espansa, costruendo una rete globale con studi a New York, Los Angeles, Corea, Indonesia e Italia, offrendo spazi connessi dove gli artisti possono esplorare criticamente il rapporto in continua evoluzione con la tecnologia. Attraverso residenze, produzioni live e programmi educativi, CultureHub promuove il lavoro di artisti che sperimentano con le tecnologie emergenti nuove forme artistiche.

Seoul Institute Of The Arts

Il Seoul Institute of the Arts è un’importante istituzione educativa specializzata nelle arti, situata ad Ansan, nella provincia di Gyeonggi, in Corea del Sud. La scuola ha formato numerosi laureati che lavorano attivamente nel campo delle arti sia in Corea che a livello internazionale.

L’Istituto continua ad essere un pioniere nella globalizzazione delle arti coreane e nella creazione di nuove forme artistiche e si è prefissato come obiettivo favorire il superamento della decadenza culturale Coreana causata dal periodo coloniale giapponese e dalla guerra Coreana, e per formare artisti professionisti che stabiliscano e ravvivino il cinema nazionale.

C.U.R.A.

C.U.R.A. è un progetto che si propone di promuovere la crescita delle identità creative e delle nuove progettualità nel contesto contemporaneo attraverso pratiche innovative. Si articola in residenze multidisciplinari, percorsi di incubazione e accompagnamento drammaturgico di nuove idee, con particolare attenzione alle intersezioni con le nuove tecnologie. Offre workshop, call per nuove produzioni, azioni di scouting e processi creativi nello spazio pubblico. Promuove la cooperazione internazionale per favorire l’internazionalizzazione dei progetti artistici, con un focus sui giovani artisti. L’obiettivo è creare un sistema umbro riconoscibile, basato sulla cooperazione tra le organizzazioni aderenti e il moltiplicarsi del patrimonio collettivo di competenze e risorse.

Italy ITI Centre

ITI-Itlay Centre È il Centro italiano dell’International Theatre Institute – ITI UNESCO, responsabile delle celebrazioni della Giornata Mondiale del Teatro (27 marzo) e della Danza (29 aprile) in Italia; promuove i valori espressi nella carta dell’UNESCO. Tra le finalità del Centro vi sono l’internazionalizzazione della scena, la realizzazione di progetti di ricerca, scambio, coproduzione, con la costituzione di partenariati nazionali ed internazionali. Presieduto da Fabio Tolledi (Direttore Artistico di Astràgali Teatro, Vicepresidente dell’ITI per l’Europa e Segretario del Theatre in Conflict Zones Network), l’ITI Italia vede come soci Teatro Vascello (Roma), Accademia Amiata Mutamenti (Grosseto), Aenigma – Associazione Culturale Cittadina Universitaria (Urbino), Astràgali Teatro (Lecce), La MaMa Umbria International (Spoleto), Mana Chuma Teatro (Reggio Calabria) insieme a sociologi, filosofi, esperti in management e comunicazione culturale.

Spoleto Art Network

Lo “Spoleto Art Network” è un’iniziativa che mira a creare un punto di incontro e collaborazione tra individui e istituzioni interessate alla vita culturale e artistica di Spoleto, una città in Italia. L’obiettivo principale è quello di promuovere e facilitare la diffusione delle attività culturali e artistiche nella città attraverso una rete di collaborazione e condivisione di risorse. Il network offre un calendario degli eventi culturali e artistici a Spoleto, consentendo al pubblico di conoscere le attività in corso e di partecipare alle diverse iniziative proposte. Inoltre, si propone di favorire la crescita e lo sviluppo della scena culturale locale, incoraggiando la partecipazione e il coinvolgimento della comunità.

Spoleto Art Network

Il “Festival dei Due Mondi” di Spoleto, diretto da Monique Veaute, rappresenta un punto di incontro essenziale tra la città e artisti di tutto il mondo. Questo festival attrae e accoglie creativi con la loro ricchezza di immaginazione, etica, speranza e desiderio di trasformazione. Il Festival funge da vetrina per grandi artisti, offrendo un laboratorio dove nascono idee, sinergie, collaborazioni e progetti artistici. È un palcoscenico per giovani talenti, proposte originali e nuove forme espressive. Il Festival dei Due Mondi è un invito a unirsi a questa celebrazione della cultura e dell’arte, aspettandovi con entusiasmo a Spoleto67.