Incubatore per lo sviluppo di nuove idee di spettacolo

Una residenza intensiva per giovani creatori di danza e teatro Under 35, concepita per dare sostegno a progetti che sono ancora nella loro fase iniziale di concepimento e sviluppo.

Next Generation è un programma speciale a cui possono partecipare individui, compagnie e gruppi informali, durante il quale  gli artisti avranno l’opportunità di iniziare a sperimentare idee per nuove performance (teatro, danza, interdisciplinare, ecc.). Gli artisti potranno lavorare ai loro progetti individualmente o in gruppo, immersi nell’ambiente naturale de La MaMa Umbria. Un gruppo internazionale di artisti e produttori de La MaMa saranno invitati a seguire il ritiro in qualità di mentori. Questi offriranno una serie di workshop e attività quotidiane, per stimolare il processo creativo ed incoraggiare lo scambio e il dialogo artistico tra i vari partecipanti. Periodicamente i partecipanti potranno inoltre condividere il loro percorso con gli altri partecipanti e ricevere feedback, commenti e suggerimenti. Alla conclusione del periodo di residenza, gli artisti potranno mostrare il loro work in progress ad un pubblico di invitati, tra cui molti artisti ed operatori del campo della danza e del teatro.

Questa iniziativa vuole proporsi come incubatore per nuovi progetti di spettacolo ad uno stadio embrionale e non verranno accettati progetti che sono già in una fase avanzata di sviluppo, per il quale è richiesta una residenza più mirata alla produzione. Lo scopo è quello di scoprire nuovi talenti e di nutrire l’emergere di nuove promettenti idee performative. Alcuni degli artisti che parteciperanno al programma NEXT GENERATION potranno essere invitati per successivi periodi di residenza a La MaMa Umbria, al fine di approfondire e sviluppare ulteriormente il loro progetto artistico.

Date:

Dal 12 Al 21 Giugno 2016

Mentors:

Raheem Hughes, Rolando Macrini, Adriana Garbagnati, Stefano Cipiciani, Claudio Scarabottini, Gherardo Vitali Rosati, Stephen Dembski, Eleonora Cantarini. Altri collaboratori che hanno aiutato il gruppo: Paolo Pannaccio, Stefano Camerieri, Elisa Fagioli, Sara Incarella.

Partecipanti:

Leonie Bell – Artista teatrale multidisciplinare tedesco-americana, performer con base a Berlino e New York.

Malcom-X Betts – Curatore, artista visivo e di danza con sede a New York. Parteciperà con Andy Kobilka – Sound

Tugce Futaci, Bursa (Turchia), ingegneria informatica.

Flavia Gallo, regista e drammaturga italiana. Partecipa insieme a Valentina Tinelli e Federica Arlotti.

Rosanna Lindmarker, Svezia/USA. Ha studiato recitazione. Parteciperà con Owen Laheen, regista e co-sceneggiatore di Dublino, Irlanda, e Blaise Wopperer, attore e co-sceneggiatore di New York.

Francesca Mari, Italia/UK. Laureata in Letteratura e Filosofia, studia giocoleria e partecipa con Chris Patfield, specializzato in Slack Rope e giocoleria.

Margherita Peluso, performer che lavora tra Australia, NYC e Italia. Si è formata in Commedia dell’Arte e teatro fisico alla Scuola Internazionale Lecoq di Kuniaki Ida. Parteciperà con Eva Minemar, regista di New York.

Zoe Ni Riordain, scrittrice/regista teatrale, cantautrice e musicista, freelance a Dublino.

Date:

Dal 11 al 28 Giugno 2017

Mentors:

David Diamond, Rolando Macrini, Adriana Garbagnati, Stefano Cipiciani, Claudio Scarabottini, Giorgio Zorcù, Gherardo Vitali Rosati, Stephen Dembski, Eleonora Cantarini. Altri collaboratori che hanno aiutato il gruppo: Paolo Pannaccio, Stefano Camerieri, Raheem Hughes, Elisa Fagioli, Sara Incarella.

Partecipanti:

Malcom-X Betts (New York) – “Black bodies gone down”

Francesca Mari e Chris Patfield (Italia/Inghilterra) – “Non sono”

Leonie Bell (Germania/New York) – “MMM”

Owen Laheen, Blaise Wopperer e Rosanna Santacruz Lindmarker (Svezia) – “I am supposed to Live”

Margherita Peluso e Silvia Bello (Italia/New York) – “Looking for Marta. Finding Pirandello”

Flavia Gallo, Valentina Tinelli e Federica Arlotti (Italia) – “Persefone on the beach”

Tugce Futaci (Turchia) – “Una donna sola”

Zoe Ni Riordain (Irlanda) – “Everything I do”